Ritratto e storia

Nel 1923 Albrecht Schnizler costruì il primo trapano portatile. Questo trapano per metallo (in tedesco "Metallbohrdreher") è all'origine del nome Metabo. L'impresa storica dà oggi lavoro a 1.900 dipendenti, 1.080 dei quali a Nürtingen (Germania). Con 25 filiali e oltre 90 distributori i prodotti Metabo sono reperibili in quasi tutto il mondo.

Oltre alle soluzioni di prodotti a cavo, perseguiamo senza sosta la visione del cantiere senza cavi e siamo leader nella tecnologia a batteria, per offrire ai professionisti una maggiore libertà con le massime prestazioni possibili.
Metabo detiene oltre 700 brevetti e diritti di protezione industriale. Sviluppa soluzioni professionali, robuste, potenti ed ergonomiche per gli utilizzatori che operano nell'artigianato edile e nel restauro, nell'artigianato e nell'industria della lavorazione dei metalli.






Metabo in cifre

  • Produttore di utensili elettrici e accessori professionali

  • 1.900 dipendenti nel mondo, 1.080 dei quali a Nürtingen (Germania)

  • Oltre 75 apprendisti e studenti dell'accademia professionale

  • Quota di export 2016: 80 per cento

  • Miglior datore di lavoro di medio livello nel settore dei prodotti finiti e di consumo (Focus, 2014)

  • Oltre 700 brevetti e modelli di utilità

  • Stabilimenti produttivi a Nürtingen e Shanghai

 

1923

A Nürtingen, nel panificio appartenente ai suoi genitori, Albrecht Schnizler costruisce il primo trapano portatile n° 18.

1934

Sviluppo del primo trapano portatile: il leggendario Metabo n° 750 con 120 watt di potenza, capacità di foratura di 6,5 mm, velocità di 1.200 giri/min.

1957

Il Metabo tipo 76108/10 è il primo trapano a percussione prodotto in serie. A quel tempo, il suo prezzo equivaleva a uno stipendio mensile.

1966

Viene presentata la prima smerigliatrice angolare con la nuova frizione di sicurezza S-automatic Metabo.


1969

Entra nel mercato il primo trapano a percussione dotato di regolazione elettronica della velocità.

1981

Sviluppo del primo trapano a percussione da 1.000 watt dotato del sistema di mantenimento costante della velocità.

2000

La prima generazione di smerigliatrici angolari viene equipaggiata con il motore Marathon Metabo.

2002

Con "PowerGrip®", Metabo realizza la nuova categoria di avvitatori compatti a batteria.


2005

Metabo introduce nel suo assortimento di batterie la tecnologia agli ioni di litio.

2010

Metabo presenta un assortimento completo per la lavorazione dell'acciaio inox.

2011

Con l'unità di foratura a corona a batteria, la prima al mondo, e l'assortimento di macchine a batteria inox, Metabo stabilisce nuovi parametri nella lavorazione del metallo.

2012

La prima batteria al mondo da 4,0 Ah dotata della tecnologia Ultra-M apre le porte a nuove dimensioni per gli utensili elettrici alimentati a batteria.

2013

Metabo sviluppa una batteria da 5,2 Ah – in quel momento è la batteria più performante al mondo.

2014

Lancio della prima generazione di smerigliatrici angolari compatte con una potenza che raggiunge i 1.700 watt.

2015

LiHD: Una pietra miliare nella tecnologia a batteria. Rende possibili applicazioni, che finora erano di pertinenza esclusiva di potenti macchine a cavo.

2016

Introduzione della prima grossa smerigliatrice angolare a batteria da 36 V con un diametro dischi da 230 millimetri ed una potenza al livello di una smerigliatrice a filo da 2’400 W. Metabo fornisce all’ utilizzatore un ultimativa libertà sul cantiere esente cavi elettrici.

 

 

Per poter organizzare il sito web in maniera ottimale e migliorarlo continuamente, Metabo utilizza i cookies. Continuando a navigare nel sito web, acconsentite all'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni